“Beautify Orvieto”. Gli studenti americani mostrano il loro apprezzamento nell’aiutare a mantenere bella la città

venerdì 31 marzo 2017

"Beautify Orvieto". Gli studenti americani mostrano il loro apprezzamento nell'aiutare a mantenere bella la città

La mattina di lunedi 3 aprile, un gruppo di studenti stranieri, di quattro diversi programmi di studio in Italia, parteciperà all’evento “Beautify Orvieto.” L’idea, che nasce da un’intuizione di Toni DeBella – una delle organizzatrici della manifestazione – è emersa durante una sua passeggiata mattutina nel percorso dell’Anello della Rupe. Notando detriti sparsi lungo il sentiero, ha constatato insieme alla sua compagna di trekking che, forse, sarebbe stato opportuno avere con loro sacchetti di plastica per raccogliere tutta quell’immondizia che sporca le strade. Da questo semplice spunto è scaturita un’iniziativa più grande, che dà agli stranieri residenti e ai turisti presenti ad Orvieto, l’opportunità di mostrare il loro apprezzamento e la loro gratitudine per la loro città adottiva.

“L’idea è molto semplice e permette a quelli di noi che vivono, studiano e lavorano ad Orvieto di restituire alla comunità la città che amiamo, contribuendo a mantenerla bella e libera dalla spazzatura”, spiega Toni. La Signora DeBella assisterà il Dott. Claudio Bizzarri, Direttore del PAAO (Parco Archeologico Ambientale di Orvieto) e Professore presso l’Università dell’Arizona, ed anche il Professor Jhan Kold. Parteciperanno alla gionata Studenti del Gordon College, dell’Università dello Stato del Kansas e del St. Anselm College.

I volontari si incontreranno di fronte a Palazzo Negroni (sede ex Tribunale) lunedì 3 aprile alle ore 10:30 e da qui gireranno per la Rupe raccogliendo carta, plastica, bottiglie e lattine lungo le strade. Il servizio di nettezza urbana della città si è messo a disposizione per assistere nella raccolta e nello smaltimento dei sacchi.

Per ulteriori informazioni: t_debella@yahoo.com

On the morning of Monday, April 3rd, a group of American university students from four study abroad programs will participate in an event called “Beautify Orvieto.” The idea is the brainchild of one of the event’s organizers, Toni DeBella. While taking a morning walk around the Anello della Rupe, she noticed debris sprinkled along the trail and remarked to her trekking companion that perhaps they should have brought plastic garbage bags with them to pick up the litter. From this small idea grew a bigger initiative that gives residents and visitors of Orvieto an opportunity to show their appreciation and gratitude to their adoptive home. “The idea is a simple one that allows those of us who live, study, and work in Orvieto the chance to give back to the community we love by helping to keep it beautiful and trash-free,” explains Toni.

Ms. DeBella enlisted the assistance of Dr. Claudio Bizzarri, Director of the PAAO (Archaeological and Enviromental Park of the Orvieto Area) and the University of Arizona’s professor in residence and Jhan Kold, a visiting professor at the college. Along with students and faculty from the University of Arizona, Gordon College, Kansas State, and St. Anselm will also be joining in the event.
  Volunteers will meet in front of XVII c. Negroni palazzo (the former court house) at 10:30 on Monday, April 3 and head to the Rupe, where they’ll gather paper, plastic, bottles, and cans along the way. The city’s garbage department has offered to assist in the effort by collecting the full bags and deposing of them.